Saturday 12 may 2012 6 12 /05 /Mag /2012 19:28

DSC01051L'articolo che segue è la cronaca-recensione della 4^ edizione della 6 ore dei Templari, scritta da Michele Rizzitelli, puntuale e cromatica come sempre.
"Sono rappresentate molte regioni italiane, ma la massa la fanno i locali. Del posto possono essere considerati anche i Pugliesi, venuti a frotte in questo comune della Basilicata situato sui loro confini. Quando ad una corsa partecipano i locali, vuol dire che è bene organizzata. Chi meglio di essi sa come stanno le cose? Perché le gare sono come i ristoranti: se ci trovi i locali, si mangia bene e si spende poco; se trovi solo turisti, meglio andar via. Nell’ultramaratona, deve crederci prima la gente del posto. Se non nutre fiducia in sè stessa, come può pensare di meritare quella dei forestieri!"

(Michele Rizzitelli) Grandi numeri alla 6 Ore dei Templari a Banzi (PZ). Non so se i 227 classificati, che farebbero la gioia anche di organizzatori di gare in linea, siano un record per un’ultramaratona di tale durata. Comunque, sarebbe un fatto marginale. E’ importante che una così grande partecipazione si sia verificata in un paese di 1200 abitanti, non proprio facile da raggiungere. Non ci sono segreti per conseguire un simile risultato, lo sanno tutti: lavorare il doppio e dare il triplo. Potrebbe non bastare, perché la diffidenza che si nutre verso i piccoli e i deboli è difficile da superare. Poi vai in quest’Italia “minore” e ti offrono non solo il prodottino locale, lo scorcio pittoresco, la generosità, ma ti sbattono in faccia anche la grande storia. Tutti sanno che nella botte piccola c’è il vino buono, eppure tutti vanno a New York.

Ci vai il venerdì sera nel Borgo Badiale, illuminato dalla dorata luce delle fiaccole, ti vestono con costumi d’epoca e ti preparano una cena medievale allietata da musici e banditori. Il luogo, risalente all’VIII sec., è suggestivo ed ha visto personaggi che hanno cambiato il corso della storia. Nel 1089 da qui è passato Papa Urbano II, che lanciò le Crociate da Clermont nel 1095. In realtà, le aveva programmate da queste parti, dove dominavano i Normanni, senza i quali non si sarebbero potute concretizzare.

Il pasta party prima della gara all'interno del Borgo Badiale di BanziIl sabato mattina è tutto un fiorire d’iniziative socio-culturali. Protagonisti sono le cooperative, i disabili, i bambini, i centri di riabilitazione. Alle ore 11.00 tutti a pranzo, accompagnatori compresi.

Alle ore 14.00 parte la gara inserita nel 10° Grand Prix IUTA 2012, e si comincia a fare sul serio. Sono rappresentate molte regioni italiane, ma la massa la fanno i locali. Del posto possono essere considerati anche i Pugliesi, venuti a frotte in questo comune della Basilicata situato sui loro confini. Quando ad una corsa partecipano i locali, vuol dire che è bene organizzata. Chi meglio di essi sa come stanno le cose? Perché le gare sono come i ristoranti: se ci trovi i locali, si mangia bene e si spende poco; se trovi solo turisti, meglio andar via. Nell’ultramaratona, deve crederci prima la gente del posto. Se non nutre fiducia in sè stessa, come può pensare di meritare quella dei forestieri!

Fabio Ricci, vincitore della MaratonaCosimo Manigrasso, sconosciuto prima della sua vittoria alla 6 Ore di Putignano, vola leggero. Ha il torace proteso in avanti, per dare maggiore libertà ai polmoni di espandersi; le spalle sono retroposte tanto quanto basta; il rachide cervicale  è atteggiato in lieve estensione, per cui lo sguardo è diretto in avanti ed in alto; muove con agilità gambe toniche e snelle; i gomiti sono flessi, ed il movimento delle braccia asseconda armonicamente quello delle gambe.

Sulla sua scia si pone Vito Intini, terzo a Putignano, con una corsa di tipo muscolare. Il suo baricentro è spostato in avanti; lunghe e potenti le sue falcate, accompagnate da un ampio gesto delle braccia nuotanti nell’aria.

I due, intenti a controllarsi a vicenda, non si accorgono d’essersi lasciato sfuggire Nicolangelo D’Avanzo, quarto a Putignano, che prende subito il largo. Il suo vantaggio diventa talmente importante che il suo nome compare sullo schermo in una videata diversa da quella di Manigrasso-Intini, i quali, non accorgendosi di nulla, continuano a marcarsi, mentre Nicolangelo insiste nella sua corsa poco appariscente ma efficace. Quando nell’ultima mezz’ora si dà inizio ai giri piccoli e la classifica è chiara, nessuno ha la forza d’impensierirlo: 1° Nicolangelo D’Avanzo 76.436 km, 2° Vito Intini 75.965 km, 3° Cosimo Manigrasso 74.511 km.

Un gruppo di runnerNella gara femminile, ha trionfato la regolarità di Luisa Zecchino (67.669 km), laureatasi Campionessa Regionale Pugliese IUTA della 6 Ore a Putignano ed ex nazionale della 100 km. Al secondo posto la toscana Cristina Pitonzo (66.832 km), al terzo posto l’altra pugliese Emma Delfine (66.587 km). Anche la gara femminile ha rischiato di fare la fine della gara maschile, con le due pugliesi a controllarsi a vicenda e la sconosciuta toscana a fare da terzo incomodo.

Considerato il percorso collinare, i risultati sono di valore.

La cena, i balli ed i canti si sono protratti fino a mezzanotte.

Un insegnamento viene da Banzi: per organizzare una buona gara bisogna dare più di quanto si riceve.

 

Foto di Maurizio Crispi

Di Michele Rizzitelli - Pubblicato in : Ultramaratone italiane - Community : Ultramaratone, maratone e dintorni
Scrivi un commento - Vedi 1 commenti
Torna alla home

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : ciclismo podismo ultramaratone camminare walking Sport
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • : 12/04/2011
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Curioso Sognatore Viaggiatore Writer Esploratore
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.

Categorie

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 20/02/2014 al 19/03/2014

Home Ultramaratone, maratone e dintorni 513
Mobile Mezza Maratona Roma-Ostia 2014 (40^ ed.). La morte di un runner… 283
Articolo Mezza Maratona Roma-Ostia 2014 (40^ ed.). La morte di un runner… 258
Articolo Mezza Maratona della Concordia 2014 (11^ ed.). Una corsa nel tempo,… 95
Mobile Nulla accade per caso! Una lunga riflessione di Elena Cifali sulle… 91
Articolo Il Parco del Bosco di Capodimonte colpisce ancora. Dopo la morte… 85
Articolo Etnatrail 2014. Fioccano le iscrizioni e si registra una massiccia… 82
Articolo Campionato Regionale Siciliano Campestre Senior Master. A Piazza… 73
Articolo Nulla accade per caso! Una lunga riflessione di Elena Cifali sulle… 64
Articolo Etnatrail 2014. E' cominciato il conto alla rovescia per la grande… 60
Articolo Giulietta and Romeo Half Marathon 2014 (7^ ed.). Collisione tra una… 58
Mobile Etnatrail 2014. Fioccano le iscrizioni e si registra una massiccia… 56

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 19.03.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste 593.367 (totale)
Visitatori unici

369.138

Giornata record 22/04/2012 (2847 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Giornata record visitatori unici 22/04/2012 (1847 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 149
Articoli pubblicati 4130


I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

Immagini a caso

  • 2079

Ricerca

Calendario

April 2014
M T W T F S S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
<< < > >>

ShinyStat

Statistiche
 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati