Monday 24 december 2012 1 24 /12 /Dic /2012 13:19

Ecotrail-della-Ficuzza 2012 - Lara La Pera - Passaggio attorno al 7mo km - Foto di Maurizio CrispiLara La Pera (F35, Polisportiva Nadir) ha partecipato il 23 dicembre 2012 all'Ecotrail della Ficuzza, 12^ ed ultima prova del Circuito Ecotrail Sicilia 2012. Qui, pur ancora provata dalla sua partecipazione alla PisaMarathon 2012, appena una settimana prima, ha concluso la sua fatica in 2h29'47, alla spalle di Graziella Bonanno, vincitrice della gara rosa. Tra l'altro, su 186 classificati di entrambi i sessi, è stata la 58^ assoluta.
Ovviamente, la classifica - nelle gare trail e nel rispetto dello "spirito trail" - non conta poi davvero tanto: l'importante è partecipare, condividere e vivere l'esperienza, ma arrivare al traguardo "bene" è pur sempre una soddifazione in più.
Ecco di seguito il suo racconto che, per inciso, ci è giunto con una straordinaria temepestività, quasi da record. 
 

(Lara La Pera) Scampati indenni alla profezia dei Maya, ieri 23 dicembre 2012 più di 200 appassionati del trail si sono ritrovati di fronte alla reggia di Ferdinando di Borbone per correre l’ultimo trail dell’anno, il trail della Ficuzza.

Alle 8.00 faceva ancora tanto freddo (c’erano circa 5 gradi), ma l’atmosfera come sempre era calda. L’ora che precede una gara di trail è sempre molto divertente. Ormai, noi appassionati di questa splendida disciplina in Sicilia formiamo una grande famiglia e ritrovarsi è sempre un piacere.
Nei momenti che precedono lo start, si scambiano chiacchiere sulle ultime gare fatte, su quelle che si faranno, si parla del percorso del trail che si sta per affrontare…  salite, discese, pietraie, fango, caldo, freddo. Ieri tra noi appassionati del trail c’erano anche podisti che solitamente corrono su strada e che  in occasione di una gara particolare si convincono a provare l’ebbrezza del trail 
[citiamo, a titolo di esempio, il forte Max Buccafusca del Marathon Monreale - NdR]. Di questi "neofiti" alcuni si innamorano e poi ritornano in occasione di un’altra gara, altri si terrorizzano (perché il trail rispetto alla corsa si strada rappresenta un’altra dimensione della corsa!) e non li vediamo più.
Nel trail comanda la Natura… e non detta legge il GPS che ci impone un’andatura da inseguire e rispettare…

Prima della partenza tra una chiacchiera e l’altra si cercavano le zone della grande piazza antistante il castello riscaldate dal sole… Aldo [Siragusa] ci rassicurava sul fatto che durante la mattinata la temperatura avrebbe raggiunto anche i 15°C, raccomandava di portare la borraccia con almeno mezzo litro d’acqua. In effetti, la sua profezia si è avverata, perché durante la gara abbiamo anche sofferto un po’ il caldo e correre senza liquidi sarebbe stato un problema.

Radunati tutti i runner in zona partenza, alle 9.05 si parte. I primi 4 Km fino alla galleria sono molto scorrevoli e chi da poco s'è avvicinato al trail può commettere l’errore di pensare che la gara sia tutta così e che si possa tenere, di conseguenza, l'andatura di un diecimila. Cosa che in un trail di 23 km può essere un errore fatale!
Ma quello era solo l’antipasto, perché dopo il tunnel c’è solo un secondo di respiro al primo ristoro e poi inizia il vero trail…. salita, bosco, fango, rami secchi, odore di sotto-bosco…
Insomma per gli appassionati non manca nessun ingrediente per  esaltarsi.
Il trail della Ficuzza è abbastanza “veloce": non ci sono salite impossibili da scalare o discese vertiginose… Per i più audaci ed esperti è un trail tutto da correre. Per tradizione alcuni, una volta raggiunto il Pulpito del Re si fermano per una foto, altri presi dalla gara non si accorgono nemmeno dell’esistenza di questo "Pulpito", ma piuttosto notano il cranio di una mucca al centro di un sentiero che rischia di farci lo sgambetto!
Ieri il livello di difficoltà della gara è stato innalzato dalla grande quantità di fango che i giorni scorsi di pioggia hanno lasciato un eredità… Foglie secche e fango rendevano le discese particolarmente viscide ed insicure: ma per gli appassionati trailer anche questo è un valore aggiunto!
Gli ultimi quattro km di gara su strada bianca sono risultati abbastanza scorrevoli (per chi ha saputo dosare le energie!) e si possono lasciare girare le gambe..c’è qualche breve taglio da fare attraverso il bosco, un altro po’ di fango da portare come trofeo all’arrivo, una passatoia di legno su un ruscello e un'ultima scalinata per salire in piazza: ed ecco che siamo arrivati! Mentre si aspettano i compagni di gara sotto l’arco gonfiabile rosso-arancione, si iniziano scambi di divertenti commenti sulla gara. Passa così un’altra ora piacevole, deambulando tra la zona arrivo e il bar in attesa della premiazione.

Durante l’assegnazione dei premi tra applausi e incitazioni di trailer, amici e parenti, pensavo che riusciamo a fare più casino durante la premiazione di un trail (sarà che ci conosciamo praticamente tutti) rispetto a gare dove ci sono più di mille partecipanti e pochissima gente alla premiazione finale, perchè sono tutti pronti a fuggire non appena sia stato ritirato il proprio premio.
Ieri siamo rimasti quasi tutti fino alla fine. Il trail è belle anche per questo e ci auguriamo che nel 2013 questo movimento cresca ancora di più mantenendo l’entusiasmo che fino ad oggi lo ha caratterizzato.
Ovviamente, adesso, attendiamo con ansia il calendario 2013.

Buon Natalea tutti!

 

 

Foto di Maurizio Crispi: Lara La Pera in azione all'Ecotrail della Ficuzza 2012, attorno al 7° km di gara.

Di Lara La Pera - Pubblicato in : Racconti di gara e tributi personali - Community : Ultramaratone, maratone e dintorni
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : ciclismo podismo ultramaratone camminare walking Sport
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • : 12/04/2011
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Curioso Sognatore Viaggiatore Writer Esploratore
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.

Categorie

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

Immagini a caso

  • Partenza2012

Calendario

December 2014
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
<< < > >>

ShinyStat

Statistiche
 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati