Wednesday 15 february 2012 3 15 /02 /Feb /2012 08:50

bird2.png.jpeg

 

Sono tuttora fonte di meraviglia le grandi figure di animali scolpite sul terreno roccioso dell'atopiano desertico di Nazca in Perù. Un autentico rompicapo: tutti gli studiosi che si sono cimentati con queste figure convengono che sarebbe stato ben difficile realizzarle senza aver euna visione d'insieme, dal momento che a livello del suolo si ha solo una visione parziale e parcellare di ciò che si sta facendo. Tutte le ipotesi delle grandi figure di Nazca portano alla fine alla messa in campo di tecnologie aliene (da Kolosimo in poi). Il Il Figure Running di cui parla Matteo Bittanti nel suo post, in fondo, ci consente di immaginare un modo moderno di realizzare (questa volta in modo puramente virtuale) con l'ausilio dei satelliti geo-stazionari delle grandi figure stilizzate nel contesto delle grandi metropoli, realizzando il loro profilo con i propri piedi che diventano, per  la realizzazione di tali opere di land art virtuale, dei veri e propri pennelli.


nazca.jpg

( Matteo Bittanti, da Mister Bit, 4 gennaio 2012) Correre è un'arte. Un'arte performativa che trasforma il corpo del corridore in un pennello e il territorio in un'enorme tela. Fare jogging significa tracciare linee invisibili per le strade, nei campi, nelle città, nelle campagne. Linee che diventano visibili nel momento in cui il corridore diventa cyborg, ovvero espande la propria corporeità - in senso mcluhaniano - per mezzo di un dispositivo GPS. Questa, in estrema sintesi, la filosofia del figure running.

Ma in cosa consiste, esattamente? Semplicissimo. Prima di dare inizio a una sessione di jogging, il corridore definisce un percorso o un tracciato che, grazie alla mappatura automatica di un dispositivo GPS - per esempio, Nike+, Runkeeper, Garmin e soci - forma una figura o una scritta. Una sorta di Etch A Sketch che usa i piedi anziché le dita per disegnare, mettendo d'accordo cartografia ed esercizio fisico. Se con Kinect, il corpo del giocatore diventa un controller, qui il corpo del corridore funziona come un pennarello virtuale. Se ancora non fosse chiaro, il Figure running è la pratica sportiva paradigmatica del ventunesimo secolo. Una sorta di speed painting fisico: disegnare di corsa, ma non frettolosamente. Dipingere con i propri piedi, sotto l'occhio vigile del satellite geostazionario.

Uno dei principali promotori del Figure running è Willempje Vrins, una trentatrenne di Amsterdam che insegna danza dal 1999 e che nel 2010 ha deciso di mettersi a correre in modo creativo. Vrins documenta da tempo le sue sessioni "artistiche" di corsa e, dopo il successo riscosso con una serie di post su FaceBook (il suo primo "disegno"? Un cuore nel bel mezzo della capitale olandese), lancia un blog insieme all'amica Leonieke Verhoog. Inaugurato nel febbraio del 2011, FigureRunning vanta oggi più di 12,000 utenti disseminati in 82 nazioni. Lo scorso autunno, Vrins ha distribuito un'app per iOS che ambisce a diventare "il PhotoShop della corsa". Anziché calcolare semplicemente il numero di miglia percorse e le calorie bruciate,

FigureRunning trasforma la corsa in un'opera d'arte. Un'arte podistica, ma non pedestre, che combina l'estetica con la statistica, il numero con il colore. Opere d'arte individuali - come attesta questo simpatico cagnolino danese - e collettive - multiplayer, per usare il gergo videoludico - quest'immagine mostra il tracciato di tredici runners per le strade di Berlino. Potete vedere altri disegni nella corposa gallery fotografica che celebra la creatività agonistica dei corridori-cyborg.

Beninteso, il fenomeno non è nuovo. Qualche mese fa avevamo descritto su queste pagine il brillante progetto di YesYesNo per Nike, Nike+ Paint With Your Feet. Ma Figure Running ha tutte le carte in regola per diventare un vero proprio movimento globale, se ci perdonate il pessimo gioco di parole. Il prossimo obiettivo di Vrins e Verhoog? Trasformare il figure running in una disciplina olimpica.

Di (Fonte: Matteo Bittanti, Mister Bip) Ultramaratone, maratone e dintorni - Pubblicato in : Approfondimenti e riflessioni - Community : Ultramaratone, maratone e dintorni
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : ciclismo podismo ultramaratone camminare walking Sport
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • : 12/04/2011
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Curioso Sognatore Viaggiatore Writer Esploratore
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.

Categorie

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

Immagini a caso

  • 100km

Ricerca

Calendario

October 2014
M T W T F S S
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
<< < > >>

ShinyStat

Statistiche
 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati