Thursday 5 april 2012 4 05 /04 /Apr /2012 09:51
elena_RipostoR.jpgDomenica 25 marzo 2012 si è disputata la 1^ Maratonina "Blu Ionio" a Riposto (Catania), valevole anche come 2^ prova del Grand Prix di Maratonina di Sicilia. Vincitore della prima edizione è stato Massimo Lisitano con il tempo di 1:09:53 a seguire Francesco Ingargiola e Filippo Porta, rispettivamente con il tempo di 1:09:57 e 1:13:34.
In campo femminile la spunta la fortissima  Tatiana Betta con un 1:21:00 netti, secondo posto Caterina Gianò con 1:26:31 mentre al gradino più basso del podio Di Stefano Emanuela con 1:29:06.
La maratonina di Riposto è stata accompagnata da una bella giornata e assenza quasi totale di vento...percorso molto gradevole piano e veloce con un  lunghissimo rettilineo con giro unico.
Grande successo di partecipazioni per una prima edizione: 543 sono stati i classificati al traguardo finale. 
Ha partecipato anche Elena Cifali (ASD Movimento é Vita) con molti compagni della sua squadra, e secondo una consuetudine ormai consolidata ci ha trasmesso il suo racconto, che - come al solito - ci fa vivere la gara con un vertice di osservazione, attento all'evento sportivo, ma soprattutto all'esperienza di vita e sport visuuti, con intensità, con emozioni, con sentimenti di amicizia, di solidarietà e forte empatia.
Elena Cifali si è classificata 454^ assoluta, con il crono 1h50'13.

Ecco di seguito il racconto di Elena.
elena Salvo tatiana riposto(Elena Cifali) E’ trascorsa solo una settimana dalla maratona di Roma e già mi sembra che sia un secolo fa. Ho corso poco in questi giorni e, ogni volta, solo per pochi chilometri e solo per defaticare. Sono in tanti a sconsigliarmi di affrontare una nuova sfida. Dicono: "Una maratonina dopo così pochi giorni, è troppo!". Ma chi mi conosce almeno un pochino sa perfettamente che io sono guidata da una forte volontà e che difficilmente mi fermo davanti alle opinioni altrui. 
Quindi, anche stamattina si gareggia. 
La giornata non è bellissima, il cielo è velato e affollato da alte nubi grigie che non promettono nulla di buono in montagna, ma la speranza è che, a al mare, il tempo sia migliore. 
Appena arrivata a Riposto, subito la pioggia mi da il benvenuto: “Maratonina bagnata, maratonina fortunata” penso tra me e me, ma il tempo è clemente e, nel giro di pochi minuti, la pioggia cessa. Incontro i tanti amici che oggi correranno insieme a me e Salvo: le campionesse Tatiana Betta e Graziella Bonanno, i compagni di squadra Orazio, Melchiorre, Tiziana e Rino ed un’infinità di altri runner tutti carichi e motivati. 
Espletiamo le solite formalità: mentre si ritira il pettorale e si fa la fila al bagno, scambio pareri ed impressioni con chi ha corso a Roma domenica scorsa. 
Siamo tutti belli, avvolti nelle nostre magliette colorate, allineati dietro la riga di partenza, quando incontriamo  Carmelo Santoro che non manca di ricordarci di allenarci per la prossima gara sull’Etna. Mi sento chiamare, è il palermitano Salvo Campanella - Che piacere rivederlo! – colui col quale ho condiviso la parte finale della mia maratona di Siracusa arrivando mano nella mano come grandissimi amici (pur non conoscendolo prima di quel giorno).
elena riposto in corsaRAdesso siamo davvero tutti pronti, pochi istanti e si sente lo sparo che dà il Via!
Io e Salvo Crudo siamo, come sempre, vicini ed iniziamo a correre i primi 2 km fianco a fianco ad un passo che è forse troppo veloce per me. Mi sento bene, nonostante l’ultima fatica, le gambe girano a dovere, avverto solo un leggero bruciore ai muscoli tibiali (ma ormai ci sono abituata). Siccome non voglio esagerare, chiedo a Salvo di non aspettarmi e di iniziare a fare il suo passo: ci salutiamo sicuri di rivederci tra meno di due ore.
Cerco la concentrazione, guardo dritta avanti a me e inizio a godere del panorama: mi trovo in riva al mare, un mare splendido, profumato, sono sullo stesso litorale dove ogni estate da quando vivo a Catania vengo a fare il bagno e godere delle domeniche con gli amici. La sensazione è strana, di solito queste strade sono stracolme di gente in costume da bagno, di bambini con palette e secchielli, di automobili parcheggiate; di solito l’aria è bollente, il sole è alto e caldo; oggi invece l’aria è fresca, il cielo coperto, poche automobili in giro e solo alcune decine di persone lungo le vie indugiano davanti al bar del paese. 
Sto imparando a conoscere il mio corpo e so perfettamente che, dopo i primi sei chilometri, i miei dolorini d’incanto spariscono per un bel po'. Inizio a correre in maniera sciolta e riprendo il ritmo che avevo alla partenza (certamente sostenuto per me), mi si affianca un runner sulla sessantina, mi dice di chiamarsi Agostino e che vuole correre con me fin che ce la farà: a questo punto sono io a dare il passo. Caspita, non mi era mai successo!
"Ho delle responsabilità, ora”, penso. Con Agostino si chiacchiera e finiamo per scoprire che ogni tanto ci alleniamo nello stesso posto: la pineta di Nicolosi, ma che a causa dei diversi orari non ci siamo mai incontrati. Sento il suo respiro pesante affianco a me e lo invito a non mollare, a concentrarsi. I rifornimenti sono di sola acqua e ringrazio il cielo per aver avuto il buon senso di portare con me delle bustine di zucchero, altrimenti non so proprio come avrei fatto.
elena riposto fine garaSiamo già quasi al giro di boa, quando incontro uno dopo l’altro gli altri runner che tornano indietro: l’indiscussa campionessa Tatiana, poi Graziella, Carmelo Pardu e Manuela, Orazio, Rino e anche il simpaticissimo Salvo La Iacona con quale in ben due occasioni ci scambiamo il cinque accompagnato da grida di incoraggiamento reciproco e larghi sorrisi. Al secondo giro di boa incrocio anche Davide, collega di Salvo, col quale spero di avere il piacere di condividere qualche bell’allenamento in montagna. Agostino mi comunica che è stanco di correre a questo ritmo, decide di rallentare e mi saluta con un bel "In bocca al lupo!". 
Adesso sono di nuovo sola, sola con me stessa, con la mia fatica, con il mio sudore, con le miei motivazioni, con i miei pensieri. Inizio a fare le solite divagazioni mentali, pensando per esempio che ormai mancano soli pochi chilometri e allora riaffiora prepotente la mia natura di ragioniera: calcoli su calcoli che cambiano, si aggiornano e si modificano di continuo col passare dei chilometri e col trascorrere del tempo. La fatica si fa sentire, ho caldo, ai rifornimenti manca l’acqua, non posso neppure fare gli spugnaggi perché non ho portato la spugna. Mi ricordo di avere con me il fazzoletto di stoffa che porto sempre durante le gare (lo stesso che usai per tamponare il sangue delle ferite che mi procurai cadendo rovinosamente durante la maratona di Ragusa). Lo inzuppo nella bagnarola e lo uso al posto della spugna. Mi inumidisco la nuca, i polsi ed il viso e subito inizio a stare meglio. Avverto un leggero dolore alle ginocchia, ma è quasi fisiologico per me. 
Mancano solo due chilometri: faccio il conto alla rovescia, sono molto stanca, ma è proprio adesso che ricevo una delle più belle sorprese di questa splendida gara: mi è venuto incontro per incitarmi ed accompagnarmi Salvo Campanella (lui ha già concluso in modo strepitoso), col suo splendido sorriso mi da quella carica e quell’energia di cui avevo bisogno. Sento le gambe leggere e piano piano raggiungo e supero la donna che da parecchi chilometri vedevo correre davanti a me. 
Parliamo, ridiamo, scherziamo: sono a solo 1 km dal tanto agognato traguardo. I gabbiani volano alti e sembrano scortare questo lungo corteo di uomini e donne. Ma le sorprese non sono ancora finite! 
E’ venuto ad incontrarmi anche Salvo Crudo, che ha ancora in mano la sua medaglia e il suo pacco gara, perché non ha voluto perdere tempo nel riporli, poche centinaia di metri ancora e vedo anche Melchiorre che mi viene incontro. 
Mi rendo conto di quanto sono fortunata, di quanto sono ben voluta, e quasi mi commuovo nel constatare tanta solidarietà. Ma io che (come dice qualcuno) ho il cuore di pietra ed aborro le lacrime sdrammatizzo con le risa inizio a fare la buffona alzando a più non posso le gambe e ridendo per celare la mia commozione. 
Sarà proprio l’ultimo il chilometro meglio corso, quello più veloce, quello più vissuto, quello che maggiormente ricorderò. 
L’ultimo chilometro è fatto di tanta GLORIA e ben poca FATICA!
Di (Elena Cifali) Ultramaratone, maratone e dintorni - Pubblicato in : Racconti di gara e tributi personali - Community : Ultramaratone, maratone e dintorni
Scrivi un commento - Vedi 0 commenti
Torna alla home

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : ciclismo podismo ultramaratone camminare walking Sport
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • : 12/04/2011
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Curioso Sognatore Viaggiatore Writer Esploratore
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.

Categorie

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

Immagini a caso

  • Jean-Marc-BORUDS

Ricerca

Calendario

July 2014
M T W T F S S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
<< < > >>

ShinyStat

Statistiche
 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati